Neurochirurgo

23 ottobre 2019

Radiochirurgia Gamma Knife per le Malformazioni Arterovenose

La radiochirurgia Gamma Knife è un trattamento mininvasivo e senza incisioni chirurgiche.

Le malformazioni artero-venose (MAV) sono connessioni anormali tra arterie e vene. Solitamente si sviluppano nel cervello o nella colonna vertebrale, ma possono verificarsi anche in altre parti del corpo. Quello che le rende potenzialmente pericolose, soprattutto quando colpiscono il cervello, è il rischio di rottura con conseguente emorragia cerebrale.

 

A livello visivo, le malformazioni artero-venose (MAV) si presentano come intrecci irregolari di vasi sanguigni che ostacolano la circolazione di sangue tra vene e arterie. Normalmente, il sangue viene spinto dal cuore nelle arterie, fino a raggiungere i capillari che sono i vasi sanguigni più piccoli. Successivamente, attraverso i capillari, raggiunge le vene che diventano via via più grandi fino a ritornare al cuore. Nelle MAV, questo non avviene perché il circolo sanguigno è discontinuo. 

 

 

Come riconoscere le malformazioni artero-venose (MAV)?

Le malformazioni arterovenose sono lesioni congenite, cioè presenti fin dalla nascita, ma non ereditarie. Fanno eccezione le MAV localizzate nelle meningi (fistole artero-venose durali), che sono invece acquisite. Le cause che portano alla formazione di quest’ultime non sono ancora chiare.


I primi sintomi delle malformazioni artero-venose (MAV) iniziano a comparire intorno ai 40 anni e variano notevolmente in base alla zona di sviluppo. I principali sono:

  • Mal di testa 
  • Nausea e vomito
  • Perdita progressiva della funzione neurologica
  • Convulsioni
  • Emorragie
  • Allucinazioni

 

La situazione cambia nel caso di rottura della malformazione artero-venosa e di emorragia cerebrale. Questa condizione si manifesta con un dolore lancinante e improvviso a livello del cranio, una fitta ben diversa da quella di un comune mal di testa. In questo caso, è importante recarsi al Pronto Soccorso più vicino con la massima rapidità.

 

I principali metodi per la diagnosi delle malformazioni artero-venose (MAV) sono:

  • Esame angiografico
  • Tomografia computerizzata (TC)
  • Risonanza magnetica (RM)
  • Angiografia a risonanza magnetica (ARM)
  • Eco Doppler transcranica

 

 

Come funziona il trattamento Radiochirurgico Gamma Knife per le malformazioni artero-venose (MAV)?

La radiochirurgia Gamma Knife è un trattamento mininvasivo e senza incisioni chirurgiche. Generalmente, viene eseguito in ambito ambulatoriale e non necessita di anestesia generale o degenza ospedaliera.

 

Durante il trattamento delle malformazioni artero-venose con la radiochirurgia stereotassica Gamma Knife, i raggi Gamma vengono convogliati sulla malformazione arterovenosa con la massima precisione, senza che i tessuti sani vengano danneggiati. L'eliminazione radiochirurgica della MAV richiede un periodo di tempo compreso tra 1 e 3 anni e gli effetti collaterali sono limitati.

 

In passato, la Gamma Knife era utilizzata solo per il trattamento di malformazioni artero venose di piccole dimensioni (massimo 2-3 cm di diametro) mentre oggi, quando possibile, viene preferita alla chirurgia anche in caso di lesioni voluminose, trattate in più sessioni. 

 

Il dott. Alberto Franzin, neurochirurgo, visita ed opera a Brescia presso l’Ospedale Fondazione Poliambulanza, inoltre visita privatamente a Milano, Cosenza, Taurianova (Reggio Calabria) e Lecce.