Neurochirurgo

17 giugno 2020

La neurochirurgia con Gamma Knife per il trattamento di patologie cerebrali

La radiochirurgia stereotassica con Gamma Knife è una tecnica innovativa che permette il trattamento di determinate patologie cerebrali, in alcuni casi anche di quelle non trattabili con la chirurgia tradizionale. Per alcune patologie Gamma Knife rappresenta il trattamento di scelta, soprattutto perché rispetto al classico intervento chirurgico presenta numerosi vantaggi.

 

Sono diverse le patologie del cervello che possono essere trattate con Gamma Knife, sebbene è fondamentale ricordare che solamente una valutazione specialistica neurochirurgica può permettere di definire la tipologia di terapia più adatta al caso specifico preso in carico.

 

 

Quali sono le patologie cerebrali che possono essere trattate con Gamma Knife?

 

Tra le patologie cerebrali trattabili con Gamma Knife ci sono quelle di natura neoplastica, ovvero i tumori maligni e benigni, le malformazioni vascolari e alcune patologie di tipo funzionale. 

 

Tra le neoplasie di natura benigna è possibile il trattamento di piccoli meningiomi, neurinomi dell’acustico (o altri neurinomi) e adenomi ipofisari. Nel caso invece di neoplasie maligne è possibile essenzialmente trattare le metastasi cerebrali. 

 

Per quanto riguarda le malformazioni vascolari, il trattamento con Gamma Knife è possibile in caso di malformazioni artero-venose e fistole artero-venose. 

 

Infine è possibile trattare con radiochirurgia stereotassica le nevralgie del trigemino e, in maniera più rara e solamente dopo un’accurata valutazione, alcune forme di dolore cranio-facciale e di tremore.

 

 

Trattamento del neurinoma dell’acustico e dei neurinomi intracranici con la radiochirurgia stereotassica di Gamma Knife

 

Il neurinoma dell’acustico e i neurinomi intracranici sono tumori benigni a lenta evoluzione che possono essere curati tramite il tradizionale intervento microchirurgico o con Gamma Knife. 

 

Gamma Knife è un trattamento decisamente meno invasivo e che comporta la comparsa di minori effetti collaterali rispetto all’intervento chirurgico, al contempo ha però delle indicazioni specifiche rispetto alle dimensioni del tumore e all’eventuale compressione delle strutture neurologiche circostanti.

 

 

Trattamento del tremore con la radiochirurgia stereotassica di Gamma Knife

 

Il tremore è un sintomo particolarmente invalidante che può essere associato a patologie neurologiche molto differenti

 

Ad esempio a causa del tremore essenziale è spesso difficile eseguire azioni basilari come mangiare e scrivere, perché il forte tremore degli arti superiori impedisce i movimenti necessari ad una normale vita quotidiana. 

 

Nel caso di tremori è ovviamente indicata in prima istanza una valutazione neurologica volta al trattamento con terapie farmacologiche, nel momento in cui il disturbo diventa grave ed estremamente invalidante è possibile valutare un trattamento con Gamma Knife.

 

 

Il dott. Alberto Franzin, neurochirurgo, visita ed opera a Brescia presso l’Ospedale Fondazione Poliambulanza, inoltre visita privatamente a Milano, Cosenza, Taurianova (Reggio Calabria) e Lecce.